02/08/2004 Economia e Finanza
BNL, Agart e Iccrea Holding avviano una partnership industriale in Artigiancassa

L´ingresso di Iccrea Holding in Artigiancassa avverrà attraverso un aumento di capitale riservato, dopo che sarà realizzata - previa autorizzazione delle competenti autorità di vigilanza - una depatrimonializzazione di Artigiancassa di circa 250 milioni di euro.

A conclusione del processo, Iccrea Holding si troverà a detenere una quota compresa tra il 15% e il 25% del capitale di Artigiancassa, il cui patrimonio complessivo sarà di circa 200 milioni di euro. BNL manterrà la maggioranza del capitale sociale di Artigiancassa, mentre gli altri azionisti avranno ciascuno una quota sostanzialmente paritetica.

Il progetto industriale avrà lo scopo di rilanciare il ruolo di Artigiancassa quale banca specialistica di riferimento per il mondo artigiano, anche attraverso il supporto offerto dalla rete distributiva delle Banche di Credito Cooperativo e delle Casse Rurali ed Artigiane (BCC/CRA), costituita da oltre 3.367 sportelli diffusi su tutto il territorio nazionale.

La partnership, tra l´altro, permetterà una migliore focalizzazione dell´offerta commerciale di Artigiancassa su servizi di erogazione di fondi agevolativi pubblici e attività di credito a medio lungo termine in favore delle imprese artigiane.
BNL, con questo accordo, punta ad unire nell´azionariato di Artigiancassa le principali entità a supporto dello sviluppo del sistema artigiano rappresentato da associazioni di categoria, confidi e BCC/CRA.

Le BCC, da parte loro, intendono arricchire, grazie all´offerta specialistica di Artigiancassa, la propria gamma di prodotti e servizi, rispondendo così - in maniera sempre più efficace e mirata - alle esigenze manifestate dalle imprese artigiane, importante segmento della loro clientela.

Il presidente di Iccrea Holding SpA Giulio Magagni, commentando l´intesa raggiunta con Banca Nazionale del Lavoro e Agart Spa per l´ingresso di Iccrea Holding nel capitale di Artigiancassa ha sottolineato “le novità dell´iniziativa, la prima in senso assoluto nel nostro Paese che coinvolge attori anche molto diversi nel comune obiettivo di costituire una banca fortemente rinnovata e focalizzata verso le necessità degli artigiani”.
“La nuova Artigiancassa – dice Magagni - dovrà essere uno strumento sempre più moderno, flessibile, ancorato al territorio e con profili professionali altamente qualificati, così come esige oggi il mercato in cui operano ogni giorno centinaia di migliaia di artigiani sottoposti ad una pressione competitiva che ha bisogno di partner bancari differenti e sofisticati. Le BCC ed il gruppo bancario Iccrea sono in prima fila per raccogliere questa sfida”.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra