22/07/2004 Comunicazione
Costituito il Fondo di Garanzia degli obbligazionisti del Credito Cooperativo

E´ stato costituito a Roma il Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo (Fgo). All´atto costitutivo hanno partecipato 160 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane.

Il Fondo ha lo scopo di fornire un concreto meccanismo di tutela del diritto di credito degli Obbligazionisti delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane (BCC), attuato attraverso la partecipazione delle singole Banche ad un consorzio ad adesione volontaria basato sulla reciproca garanzia.

Scopo del Consorzio è quello di intervenire, in caso di default di ciascun soggetto consorziato, a favore dei portatori di loro obbligazioni. Tecnicamente, perché ciò avvenga, occorre che vi sia un diritto degli obbligazionisti ad accedere all´intervento. Per questo, in ciascun Regolamento dei prestiti obbligazionari delle BCC aderenti sarà inserita una clausola contenente, a favore degli stessi obbligazionisti, una opzione di vendita al Consorzio in caso di default dell´emittente. In tal caso, il Consorzio acquista la proprietà dei titoli e la titolarità del relativo credito.

Il Consorzio si rifà idealmente ad altre esperienze già realizzate nell´ambito del Credito Cooperativo (come il Fondo Centrale di Garanzia che nel 1978 anticipò – di dieci anni – l´adesione obbligatoria delle Banche italiane ad organismi di tutela dei depositanti) basate su una solidale intesa imprenditoriale a tutela degli interessi della clientela, della immagine e dello sviluppo della cooperazione mutualistica di credito nel nostro Paese.

Si tratta della prima iniziativa di questo genere realizzata nell´ambito del sistema bancario italiano, a dimostrazione della modernità e del ruolo che le Banche di Credito Cooperativo intendono assolvere nell´attuale contesto socio economico, di “presidio solidale” del territorio e di valorizzazione delle realtà locali, venendo incontro alle reali esisgenze di una clientela bancaria disorientata dai recenti crack Cirio e Parmalat.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra