04/06/2004 Eventi
Il Progetto Microfinanza Campesina in Ecuador finalista del ¨World Business Awards¨

La consegna dei riconoscimenti avverrà a Marrakesh l´ 8 giugno prossimo nell´ambito del 35° Congresso Mondiale dell´ICC, al quale parteciperanno – tra gli altri – il Commissario Europeo per la politica commerciale Pascal Lamy, il Direttore generale del WTO Supachai Panitchpakdi ed il presidente della Convenzione Europea Valéry Giscard D´Estaing.

Il World Business Awards è un premio internazionale indetto per valorizzare il lavoro di aziende o istituzioni che si sono distinte in progetti di sostegno agli otto Obiettivi di sviluppo del Millennio promossi dalle Nazioni Unite.

Tali Obiettivi, da realizzare entro il 2015, sono:

  • lo sradicamento della fame e della estrema povertà;
  • la diffusione della scolarizzazione primaria;
  • la definizione di processi di sviluppo e crescita sociale delle donne;
  • la riduzione della mortalità infantile; la diminuzione della mortalità materna;
  • la lotta all´Aids, alla malaria ed alle altre malattie endemiche;
  • la diffusione di processi di sviluppo sostenibile;
  • la creazione di partnership globali per lo sviluppo.
Il progetto “Microfinanza Campesina in Ecuador” (che ha già avuto importanti riconoscimenti come il Sodalitas Social Award 2002 o più di recente il premio “Takunda” del Cesvi) si articola in una serie di interventi sostenuti dalla rete delle Banche di Credito Cooperativo italiane atti a favorire la nascita e lo sviluppo di centinaia di Casse Rurali in Ecuador, attraverso le quali i contadini (campesinos) riescono ad innescare processi virtuosi di sviluppo sociale ed economico, affrancandosi dai vincoli della povertà, del latifondo e dell´usura.

Attraverso la leva dell´educazione al risparmio e la promozione di banche locali di villaggio – è questa l´esperienza di fondo del progetto “Microfinanza Campesina in Ecuador” – per la prima volta migliaia di contadini riescono in tal modo ad innescare “economie circolari” che mantengono in loco il risparmio che viene prodotto, reinvestendolo in attività agricole e di crescita collettiva (cooperative agricole; caseifici sociali; lanifici, ecc.).

Lo sviluppo del progetto, in soli tre anni di attività e grazie al contributo delle Banche di Credito Cooperativo, ha consentito di mettere a disposizione del programma 10 milioni di dollari in finanziamenti, erogati direttamente ai contadini attraverso la rete delle Casse Rurali. A tutt´oggi oltre 65 mila famiglie di campesinos ne hanno beneficiato, con un tasso di sofferenza dei prestiti attorno all´1 per cento.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra