11/03/2004 Pubblicazioni
Salinas, la forza rivoluzionaria della cooperazione

Visitare Salinas o conoscerla genera l´entusiamo di questa consapevolezza. Salinas è una parrocchia della Provincia di Bolívar, in cui vivono circa 10mila indigeni e meticci. Si trova a 3600 metri; le 22 comunità locali che la compongono vivono su un territorio che va dai 600 fino ai 4200 metri di altitudine.

Durante gli ultimi trent´anni la comunità locale, attraverso la cassa rurale (una delle 700 che gravitano intorno a Codesarrollo), è stata protagonista di una straordinaria esperienza di sviluppo locale attraverso la creazione di imprese che hanno dato lavoro a tutti i cittadini della comunità.

Il risultato è stato quello di promuovere e sviluppare processi sociali ed economici centrati sull´auto aiuto, sulla solidarietà e giustizia sociale, il rispetto delle risorse naturali, la qualità dei prodotti e la produzione di servizi di tutela per tutti i cittadini.

E´ la dimostrazione concreta che è possibile uno sviluppo integrato, capace di coniugare equità e sostenibilità. E´ un messaggio centrale sia per il Sud del Mondo, ma a maggior ragione per un paese economicamente più forte quale è l´Italia.

“La puerta abierta”
Edizioni Sigem
prefazione di Carlo Borzaga

per ordinare il libro rivolgersi a:
Consorzio Pluriverso, tel. 0461 235723
salinas@unimondo.org
Costo a copia: 12€

Ecco le principali notività su Codesarrollo e sul Progetto Microfinanza campesina:


Progetto Microfinanza campesina: il bilancio 2003 e gli obiettivi 2004
Il 2003 è stato un buon anno per Codesarrollo, sia sotto l´aspetto quantitativo che qualitativo.
Il livello di crescita è rimasto sostenuto, e ci sono inoltre forti segnali di miglioramento della capacità di raccolta interna (negli ultimi tre mesi aumentata di più di 2 milioni di dollari) che in prospettiva dovrebbe garantire una completa autonomia del nascente sistema.
Dal punto di vista quantitativo e di sistema, sono stati compiuti notevoli passi avanti nella formazione del personale e dei dirigenti, mentre si prevedono 150 casse socie a fine 2004.
Per un 2003, che si è chiuso con risultati più che soddisfacenti, si apre un 2004 pieno di prospettive e di iniziative da realizzare.
Tra gli obiettivi l´inizio di forme di collaborazione in campo agricolo. Vi sono, poi, altri temi importanti da sviluppare, come il potenziamento tecnico e di know how, nuovi servizi per indios e campesinos, la costituzione di un fondo di garanzia; metntre tra i principali obiettivi del Credito Cooperativo italiano la realizzazione di nuovi pool di finanziamenti.

I dati relativi alle sole risorse economiche destinate dal Credito Cooperativo al progetto Ecuador evidenziano un impegno rilevante: la disponibilità complessiva offerta a Codesarrollo per operazioni di microcredito è di quasi 10 milioni di dollari.

Previsto inoltre un nuovo viaggio a Quito di esponenti del Credito Cooperativo con l´obiettivo di dare un´ulteriore accelerazione al progetto di Microfinanza campesina. Durante la missione sono previsti
incontri con il Banco Interamericano di Sviluppo, con l´ambasciata italiana e il governo ecuadoriano, in merito al tema “remissione del debito¨.

La delegazione sarà composta anche da una commissione di tecnici del settore agricolo e di quello della commercializzazione dei prodotti agricoli. L´obiettivo è quello di elaborare insieme a Codesarrollo e Fepp una proposta di collaborazione da presentare e rendere operativa durante l´ormai consueto convegno Italia-Ecuador, che si terrà a Quito il prossimo settembre
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra