11/02/2004 Economia e Finanza
BCC: un network ben posizionato per Standard & Poor´s

Le BCC nel futuro saranno in grado di “mantenere il loro ruolo di banche locali e di riferimento per le famiglie e le piccole imprese, di continuare a registrare una soddisfacente redditività, di mantenere sotto controllo il rischio di credito e livelli di patrimonializzazione sopra la media”.

E´ quanto ha affermato Alberto Buffa di Perrero, associate director di Standard & Poor´s, lo scorso 5 febbraio nel corso della presentazione di un report della società di rating statunitense che fotografa la realtà delle Banche di Credito Cooperativo.

“Il rating delle banche” – continua Buffa di Perrero - “è basato solitamente sulla loro solidità finanziaria e di business. E´ stata anche valutata positivamente l´aderenza delle BCC a uno specifico fondo di garanzia a tutela dei depositi, così come il tradizionale supporto reciproco tra le singole banche”.

Per le BCC le sfide chiave da affrontare, individuate da Standard & Poor´s, saranno relative ai rischi di credito e operativi - legati alla crescita molto forte negli ultimi anni dell´erogazione dei prestiti -, alla pressione sulla liquidità e al controllo dei rischi di mercato.

“Il network delle BCC - afferma Standard & Poor´s - è ben posizionato per preservare gli attuali profili di business e finanziari”. Un network in grado anche di aiutare le BCC più fragili per le difficoltà in arrivo e per le nuove sfide che si troveranno ad affrontare.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra