27/01/2004 Finanza solidale
BCC di Brescia insieme a “Medici senza frontiere” per l´Africa

Solo un anno fa, il Credito Cooperativo di Brescia lanciava sul mercato Conto Cento, il conto del centenario. Un conto corrente con forti connotazioni sociali e che, in collaborazione con Unicef, ha permesso di finanziare il progetto “Un mondo senza polio” rendendo possibile la vaccinazione di migliaia di bambini della Sierra Leone contro le sei principali malattie mortali: difterite, pertosse, morbillo, poliomielite, tetano e tubercolosi.

Il conto corrente ha riscosso grande successo, suscitando l´interesse di moltissime persone e testimoniato dai numerosi nuovi clienti che lo hanno scelto. Forte di questa esperienza anche nel 2004 la Banca bresciana continua il proprio impegno sociale nel mondo e si propone alla cittadinanza con un nuovo conto corrente caratterizzato da finalità etico-solidali.

Il partner scelto per questa nuova missione è Medici senza frontiere, l´associazione internazionale senza scopo di lucro nata per offrire soccorso sanitario alle popolazioni in pericolo e testimoniare le violazioni dei diritti umani cui assiste durante le sue missioni.

Da questa collaborazione e accompagnato dallo slogan “Per aiutare i Medici senza frontiere non bisogna essere medici, bisogna non avere frontiere” nasce Conto senza Frontiere.

“L´ambizioso obiettivo che la Banca si pone per il 2004, spiega Fulvio Pasotti, direttore generale dell´istituto, è quello di vaccinare 40.000 bambini africani partecipando al progetto per la vaccinazione contro il morbillo, malattia che ancora oggi è causa di oltre 1 milione di vittime all´anno.

Dal punto di vista tecnico il nuovo conto corrente offre condizioni in linea con il mercato, con spese mensili ridotte al minimo e l´offerta gratuita di servizi come la carta pagobancomat o la carta di credito.
Grazie a Conto senza Frontiere i sottoscrittori del nuovo conto corrente oltre che contribuire a dare una maggiore speranza di vita ai bambini africani, saranno ulteriormente premiati dal Credito Cooperativo di Brescia che li omaggerà di un prestigioso regalo.