27/10/2003 Convegni
A Barcellona il Convegno della Federazione Lombarda delle BCC sul nuovo diritto societario

Un tema di grande attualità quello discusso a bordo della nave “La Suprema”, ancorata al porto della capitale catalana, nella quale si sono svolti i lavori del Convegno.
Moltissimi infatti i partecipanti che hanno assistito alle relazioni sulla riforma del diritto societario, introdotta con l´emanazione del decreto legislativo n. 6/2003. Anche se la riforma non le riguarda direttamente, le Banche di Credito Cooperativo sono interessate alle nuove norme poichè si interfacciano quotidianamente con la clientela, cioè con le società, a cui tali norme si applicano.

I lavori del Convegno si sono articolati in due sezioni.
Nella prima giornata, dopo il saluti del presidente di Federcasse Alessandro Azzi, Gaetano Presti dell´Università Cattolica di Milano ha introdotto il tema del Convegno con una relazione su “I profili generali della riforma delle società e la Banche di Credito Cooperativo”.
Marco Lamandini dell´Università di Bologna ha invece analizzato gli aspetti civilistici e creditizi del Gruppo cooperativo bancario paritetico, mentre Renato Santagata De Castro, dell´Università di Napoli, ne ha esaminato la prospettiva antitrust.
Andrea Bartalena dell´Università di Pisa ha concluso i lavori della prima giornata con una relazione sulle nuove tipologie di strumenti finanziari.

Il direttore di Federcasse, Franco Caleffi , ha introdotto la seconda giornata congressuale che ha avuto come tema “Le nuove forme organizzative delle società clienti”.
Salvatore Maccarone dell´Università la Sapienza di Roma e Matteo Rescigno dell´Università Cattolica di Milano hanno parlato rispettivamente di amministrazione e controllo nelle nuove Spa e nelle Srl.
Fabrizio Maimeri della Luiss ha concluso con una relazione sul tema “Profili operativi sull´attività istruttoria delle banche”.

Sul sito della Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo saranno presto disponibili le relazioni al Convegno.