18/08/2003 Iniziative
Una vacanza italiana per i bambini di Chernobyl
Per il sesto anno consecutivo sono tornati a S. Maria Maddalena i ragazzi di Chernobyl. Si tratta di bambini bielorussi che da tempo, grazie ai contributi offerti dalla BCC Padana Orientale Rovigo e dal Padus Club di S. Maria, trascorrono una parte dell´estate nel Veneto, più precisamente nell´Altopolesine.

Oltre a S. Maria Maddalena, gli altri comuni ospitanti sono Stienta, Castelmassa, Bergantino e Castelnovo Bariano. I piccoli ospiti sono rimasti in Italia 40 giorni per trascorrere le loro vacanze lontani da Chernobyl che, dopo le nubi radioattive del 1986, è diventato un luogo insicuro per la salute.

“Questi bambini - racconta una delle ospitanti - lentamente, con il passare degli anni, si sono ripresi dalle radiazioni. Il motivo del loro soggiorno è proprio terapeutico e rivolto a migliorare il loro stato di salute, grazie all´assunzione di medicinali, al cambiamento d´aria e di cibo. I miei piccoli ‘ospiti´ hanno già fatto notevoli miglioramenti dal loro primo anno in Italia, e in questo modo si assicureranno anche una maggiore longevità”.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra