06/06/2003 Centenari BCC
Il Credito Cooperativo di Brescia festeggia il centenario e lancia ¨Conto Cento¨ in collaborazione con l´Unicef

II Credito Cooperativo di Brescia ha voluto festeggiare i cento anni di attività assieme alla sua gente, invitando soci, clienti e tutta la cittadinanza ad una grande festa, che si è svolta a Nave, in piazza Martiri della Libertà, il 17 maggio scorso
Proprio in questo stesso giorno del 1903 nasceva la “Cassa rurale di depositi e prestiti di Nave”, oggi “Credito Cooperativo di Brescia”.

Nella sua lunga storia l´Istituto ha avuto un costante sviluppo che l´ha portato ad avere oltre 180 dipendenti, una massa amministrata di circa 800 milioni di euro, impieghi con la clientela che superano i 470 milioni e un patrimonio netto di circa 100 milioni di euro.

L´Istituto bresciano conta 25 filiali che vanno da Brescia alla Valtrompia, dalla Franciacorta alla Vallecamonica e ha da poco festeggiato l´apertura della sua 25a filiale (la quinta nel capoluogo) proprio nel cuore della città, nella storica Piazza Vittoria.

L´anno del centenario è un appuntamento fortemente simbolico per la Banca Bresciana e coerentemente con i valori etico-solidali perseguiti si è voluto promuovere un nuovo conto corrente, Conto Cento, che oltre a riservare condizioni economiche in linea con il mercato inserisce una forte connotazione sociale: il Credito Cooperativo di Brescia, infatti, devolverà il 25% del margine finanziario, prodotto dalla particolare categoria di conti, all´Unicef per finanziare il progetto “Un mondo senza polio”, che contribuirà a vaccinare i bambini della Sierra Leone contro le sei principali malattie mortali: difterite, pertosse, morbillo, poliomielite, tetano e tubercolosi.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra