11/03/2003 Finanza solidale
Arriva il conto ¨Radici¨ per i lavoratori stranieri dell´Emilia Romagna

“Radici” è un conto corrente multiservizio appositamente rivolto agli immigrati con regolare permesso di soggiorno, fascia di utenza tradizionalmente esclusa dall´accesso al credito, nonostante sia formata da persone con lavoro regolare, sia in qualità di dipendenti o, come accade sempre più spesso, come piccoli artigiani o commercianti.

“Radici” fa parte di un più ampio “Progetto immigrati” promosso dalla Federazione Emilia Romagna delle Banche di Credito Cooperativo in collaborazione con la Facoltà di Economia dell´Università di Bologna.

Accanto a prodotti bancari tradizionali – mutui casa e finanziamenti per la creazione di attività imprenditoriali – “Radici” offre una serie di strumenti pratici, come agevolazioni importanti per il trasferimento di denaro nei paesi di origine.

Al momento, “Radici” è distribuito da 12 su 24 Banche di Credito Cooperativo dell´Emilia Romagna. Banche che hanno provveduto a formare – con il supporto della Federazione – oltre 250 dipendenti (in gran parte responsabili di filiale e addetti di sportello).

A ciò si aggiunge una consulenza mirata ed approfondita di consulenti provenienti dallo stesso mondo dell´immigrazione, indispensabile a “capire” il mondo dei lavoratori stranieri, le sue particolarità, le sue esigenze, ma anche ad aiutare a districarsi nel complicato meccanismo della legislazione attuale, che ad esempio prevede ben 34 tipi di permesso di soggiorno.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra