24/09/2002 Agevolazioni alle imprese
Riaperti i bandi 488 per commercio e turismo
Con il decreto del 17 luglio, il Ministero delle Attività Produttive ha fissato la data d´inizio per la presentazione delle domande per l´accesso alle agevolazioni di cui alla Legge 488/92 per i settori del turismo e del commercio.
Il decreto stabilisce anche la sospensione, per il settore del commercio, della possibilità di richiedere le agevolazioni per le ulteriori attività ammissibili previste dalla Finanziaria 2002 (L. 448/01), cioè per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e per i programmi di ammodernamento degli esercizi commerciali al dettaglio classificati come esercizi di vicinato (art. 52, commi 77 e 77, L. 448/01). Per tali attività, nell´ambito di questo nuovo bando, verrà predisposto un decreto ministeriale ad hoc per la fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande.
Per quanto riguarda, invece, i primi risultati degli ultimi bandi chiusi per i suddetti settori (bandi XII e XIII), sono state pubblicate dal Ministero le graduatorie regionali, ordinarie e speciali, delle iniziative ammesse a contributo. Dalla lettura dei primi dati forniti risulta, in particolare, che sono stati concessi a favore delle imprese oltre 670 milioni di euro di agevolazioni, di cui oltre il 90% per gli investimenti localizzati nel Sud. Questi importi consentiranno il finanziamento di 1578 programmi che prevedono investimenti per quasi 3000 milioni di euro ed uno sviluppo dell´occupazione di quasi 23 mila unità.
Interessante è notare che di tali agevolazioni andranno a beneficiare quasi esclusivamente le piccole imprese. Infatti, quasi il 90% dei programmi ammessi a contributo sono progetti provenienti da queste aziende.
Le Regioni che hanno assorbito l´ammontare maggiore delle risorse disponibili sono, nell´ordine, la Sicilia, la Campania, la Puglia e la Calabria. Tali risorse hanno soddisfatto circa il 97% delle domande ammesse a contributo per il settore commercio e circa il 49% di quelle del settore turistico.
Per il settore industria e servizi, l´attuale bando (XIV) è invece ancora aperto, e tale resterà, molto probabilmente, fino ad ottobre di quest´anno.
Per quanto riguarda le disponibilità per i prossimi bandi, sono state stanziate risorse nazionali per circa 1400 milioni di euro per l´industria, 370 milioni di euro per il turismo e 55 milioni di euro per il commercio. A tali importi dovranno aggiungersi le risorse provenienti dalla programmazione regionale.
Si rammenta, infine, che le richieste di contributo possono essere inoltrate alle sole banche concessionarie del Ministero, tra le quali vi è ICCREA BANCA SPA.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra