18/09/2002 Eventi
Sirmione, il ¨Catullo¨ fa spettacolo e audience

Il presidente di federcasse Az
Il presidente di federcasse Az

Un posto significativo nella programmazione di Raiuno. Anche per il 2003. È uno dei successi conseguiti dalla diretta tv dedicata alla cerimonia di premiazione della ventunesima edizione del Premio Sirmione-Catullo andato in onda il 2 luglio scorso dal centro gardesano sponsorizzato dal Credito Cooperativo.
Condotta per quasi tre ore da Pippo Baudo, la maratona tv ha visto salire in passerella una serie nutrita di personaggi, tra premiati e ospiti. Si è cominciato con Piero Angela, premiato per la miglior trasmissione tv dell´anno, l´affermatissimo contenitore scientifico Superquark, dal presidente di Federcasse, Alessandro Azzi. Angela si è anche esibito al pianoforte duettando con il chitarrista jazz, Franco Cerri.
Jean de Belot, giovane direttore del quotidiano francese Le Figaro, è stato il secondo tra i premiati, intervistato dal corrispondente Rai da Parigi, Corradino Mineo. Un premio alla carriera è stato quindi consegnato all´attore Gigi Proietti mentre l´inviato del Corriere della Sera, Ettore Mo, ha ricevuto un premio speciale dalla giuria.
Lo stuolo di ospiti è stato aperto da Mara Venier ed è proseguito con l´attesissima interpretazione da parte di Riccardo Cocciante di alcuni dei suoi brani più famosi, balletti e arie cantate dal Salvatore Licitra.
I componenti della giuria, guidata da Bruno Vespa, hanno portato sul palco le testimonianze più varie, da Fabrizio Del Noce (direttore di Raiuno) ad Antonio Caprarica.
Il gioco di luci che hanno illuminato il castello scaligero di Sirmione ha reso ancora più suggestivo lo scenario della trasmissione tv che ha fatto registrare uno share del 20% e 3 milioni e mezzo di spettatori.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra