03/07/2015 News
CoopUp: le idee di giovani e donne diventano impresa cooperativa

Trasformare in impresa cooperativa le idee di giovani e donne attraverso la creazione di nuove start up: è questo l'obiettivo di CoopUp, il progetto nazionale lanciato da Confcooperative, di cui Federcasse (Federazione italiana delle BCC-CR) è partner, dedicato agli under 35 e alle donne di ogni età. L'iniziativa è stata presentata il 2 luglio scorso ad Expo presso la Cascina Triulza, lo spazio dedicato alla società civile nell'ambito del convegno dal titolo: “Coop Up! Un progetto per le nuove imprese cooperative”.

Il progetto prevede fino a 50.000 euro di finanziamento per start-up di cooperative giovanili e femminili e coperture fino all'80 per cento delle garanzie. Confcooperative, Federcasse Fondosviluppo e Cooperfidi Italia (con le controgaranzie rilasciate dal Fondo Centrale di Garanzia), hanno messo a punto una linea finanziaria per le start - up: le neo cooperative che richiederanno il finanziamento saranno assistite dalla rete dei servizi territoriali di Confcooperative e da Cooperfidi Italia. Possono beneficiare dei finanziamenti tutte le cooperative nate da non più di 12 mesi (alla data di presentazione della richiesta), in cui la maggioranza dei soci è costituita da giovani (under 35) o donne (indipendentemente dall'età).

"È il nostro modo di fare rappresentanza: favorire lo sviluppo dal basso. Dare una prospettiva ai giovani. È anche così - ha affermato Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative - che l'Italia riparte innescando processi di crescita sul territorio. Con CoopUp vogliamo mettere le ali alle idee innovative di impresa di giovani e donne".

Poi, la vice presidente di Confcooperative e responsabile del progetto, Claudia Fiaschi ha aggiunto: CoopUp è lo strumento con cui Confcooperative vuole dare il proprio contributo allo sviluppo economico del Paese, di quello che mette al centro, in particolare, donne e giovani. Lo strumento cooperativo in questi anni ha dimostrato di sapere generare uno sviluppo inclusivo e sostenibile, con un forte legame con il territorio".

Sul sostegno finanziario che la cooperazione di credito continua a fornire ai territori e alle imprese locali che vi abitano, l’intervento di Claudia Gonnella di Federcasse che ha sostenuto: “Sono 376 le Banche di Credito Cooperativo in Italia con 4.400 filiali, una realtà che negli anni della crisi e della stretta del credito ha destinato il 59 per cento del suo attivo a famiglie, piccole, medie e micro imprese”. “Quella delle BCC - ha poi sottolineato - è un'economia reale al servizio dei piccoli imprenditori, legata al territorio perchè lì torna il 95 per cento dei loro impieghi”.

Il coordinatore nazionale di Coop Up, Matteo Bettoli ha concluso: "Il nostro obiettivo è quello di aprire 15 sedi in tutta Italia entro la fine del 2015. Dopo le aperture di Firenze, Bologna, Bergamo e Rovigo inauguriamo la sede di Torino il 3 luglio. Inoltre stanno aderendo all'iniziativa anche altri spazi di incubazione e coworking già esistenti in altre province per allargare il network del progetto".

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra