24/04/2018
6 novembre 2017 - Settimana Sociale dei Cattolici Italiani (Cagliari 26 – 29 ottobre 2017). Iniziative della Fondazione censite tra le “buone pratiche”

Dal 26 al 29 ottobre si è tenuta a Cagliari la 48ma “Settimana Sociale” dei cattolici italiani, che ha avuto per tema “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale”. Tra le attività svolte anche il progetto denominato “Cercatori di LavOro” che ha censito, attraverso appositi questionari, oltre 300 “buone pratiche” in tema di promozione di lavoro stabile e duraturo.

Tra le imprese censite (i cui parametri di selezione erano la creazione di posti di lavoro, la loro qualità secondo indicatori come “ricchezza di senso”, il lavoro agile, la conciliazione lavoro-famiglia, la partecipazione dei lavoratori alle decisioni dell’azienda, la sicurezza, la partecipazione agli utili, la qualità delle relazioni sindacali, ecc.) sono state inserite 6 cooperative sostenute nel tempo dalla Fondazione Tertio Millennio nell’ambito dei programmi “Laboratorio Sud” e “Laboratorio Italia”.

Si tratta, in particolare, delle imprese:

  1. “Le Terre di don Peppe Diana – Libera Terra” (Campania)
  2. Cooperativa “Valle del Marro – Libera Terra” (Calabria)
  3. Cooperativa “Terre Joniche – Libera Terra” (Calabria)
  4. Cooperativa “Segni Nuovi” (Calabria)
  5. Cooperativa “Collina del Sole” (Calabria)
  6. Cooperativa sociale “Elan” (Sardegna)

E’ motivo di grande soddisfazione per la Fondazione riscontrare come l’impegno di favorire processi di creazione di lavoro stabile ad imprese adeguatamente selezionate (non necessariamente già avviate) costruito nel tempo, abbia potuto generare buone prassi certificabili, in grado di essere da punto di riferimento per altre iniziative analoghe. Al tempo stesso, si evidenzia l’importanza del sostegno alle cooperative associate a “Libera” che operano su terreni confiscati.